Stampi per Manufatti in Cemento | Norme e leggi tecniche

STAMPI PER MANUFATTI IN CEMENTO A NORMA DI LEGGE

La marcatura CE nella produzione di elementi e manufatti in cemento e calcestruzzo è obbligatoria per attestare i requisiti di qualità dei prodotti in questione, e per assicurare gli standard di sicurezza richiesti nelle opere da costruzione in Italia ed Europa.

La norma europea UNI EN 1916 fornisce la definizione di tubi e pezzi speciali prefabbricati di calcestruzzo non armato, rinforzato con fibre di acciaio e con armature tradizionali, la loro classificazione, i requisiti e le prestazioni nonché i limiti di accettazione e relativi metodi di prova.

SETTORE CEMENTO NORMATIVA

Il cemento è il legante idraulico per costruzioni ad oggi più utilizzato nel settore edile: viene utilizzato per produrre malta e calcestruzzo,  aggiungendo e mescolando aggregati inerti e acqua.

La produzione del cemento in Italia deve essere fatta nel rispetto delle regole comunitarie dell’Unione Europea.

La UNI EN 197-1, che raccoglie in un’unica classificazione tutte le tipologie di cemento prodotte nei vari Paesi membri e classifica 5 tipi di cemento, 27 sottotipi e 6 classi di resistenza.

Per la normativa europea i requisiti fondamentali dei cementi sono la composizione e la classe di resistenza normalizzata.

La classificazione cementi prevede le seguenti categorie:

  • Cemento Portland;
  • Cemento Portland composito;
  • Cemento d’Altoforno;
  • Cemento Pozzolanico;
  • Cemento Composito con aggiunta di clinker.

 

La marcatura CE sta a significare che il prodotto soddisfa i requisiti essenziali previsti per quel prodotto e per l’impiego previsto.

I manufatti prefabbricati in cemento, i sistemi prefabbricati e i depositi prefabbricati devono avere conformità di produzione alla normativa CE.

 

Consonni Stampi offre manutenzione di stampi per manufatti in cemento, casseri, ed attrezzature in genere. Contattaci per qualsiasi informazione o necessità!